Il M5S porta la Strategia Rifiuti Zero a Biella: ecco il primo passo

E' dalla prima conferenza sugli inceneritori in Piemonte con Paul Connett (lo scienziato americano ideatore della Strategia Rifiuti Zero) nel 2008 che il MoVimento chiede che venga applicata al più presto la Strategia Rifiuti Zero. Sono passati 6 anni, tanti, troppi. Ma ora possiamo chiederlo con maggiore voce, perchè siamo cresciuti in termini di visibilità e ora possiamo contare anche dentro le istituzioni, come nel Comune di Biella.

Malgrado il nostro programma sia stato ripetutamente scopiazzato in campagna elettorale, i fatti come al solito tardano ad arrivare.

Antonella Buscaglia, portavoce del Movimento 5 Stelle: "Abbiamo presentato al Comune di Biella la prima mozione relativa alla strategia "Rifiuti Zero". La strategia, essendo molto articolata, necessita di diversi passaggi che, messi insieme permettono la riduzione della produzione di rifiuti e quindi la riduzione di rifiuti non riciclabili da conferire in discarica che come effetto ha una riduzione della tariffa rifiuti. Abbiamo iniziato con il compostaggio collettivo per partire da un aiuto alle famiglie, il regolamento sui rifiuti consente, infatti, in caso di auto gestione dell'umido tramite compostaggio domestico, uno sconto in bolletta fino al 20%.

Buscagli prosegue: "A breve seguiranno successive proposte di azioni che il Comune di Biella può e deve attuare al fine di raggiungere lo scopo di aumentare la raccolta differenziata e ridurre i rifiuti, atto che oltre tutto che anche L'Europa ci chiede, ma soprattutto va effettuato non solo per ridurre le bollette, ma anche per migliorare la qualità della vita in modo da tutelare la salute delle persone e l'ambiente in cui viviamo e per assicurare alle nuove generazioni un mondo sano e pulito".