Interroghiamo il sindaco sul Pirogassificatore

Siamo scettici sulle dichiarazioni fatte dal Sindaco, lette sui giornali locali, dove viene dichiarato che il progetto del Pirogassificatore non sia assoggettabile alla procedura VIA (valutazione di impatto ambientale), decisione che, apprendiamo sempre dai giornali, presa dai tecnici del comune. Per noi l’interpretazione del Decreto Galletti (Decreto 30 marzo 2015) non è avvenuta correttamente. Il decreto prevede che con certe condizioni ambientali la soglia di assoggettabilità sia 25 megawatt anzichè 50 megawatt ,considerato che l’impianto in questione, in aggiunta alla centrale del teleriscaldamento, abbiano una potenza di 49,838 megawatt, ed il decreto ha una norma che dice chiaramente che bisogna fare il cumulo con impianti già esistenti nella zona. Abbiamo presentato un interrogazione per far chiarezza sulla situazione e capire veramente quale sia la posizione del Sindaco e della giunta comunale su questo tipo d’impianti. Se l’esito della nostra interrogazione fosse negativa, stiamo vagliando la possibilità di azioni legali in tal senso. Non abbiamo voluto toccare l’argomento salute perchè è risaputo che questo tipo di impianti è solo salutare alle tasche di chi lo propone (grazie agli incentivi), e non sicuramente ai cittadini.