Raccolta differenziata: perché gli onesti devono rimetterci?

Alcuni cittadini, da settimane, lamentano il fatto che si siano appesi dei cartelli minacciosi alle porte dei loro ascensori condominiali. Le poco velate minacce annunciano multe per chi non effettua nel modo corretto la raccolta differenziata.

Riportando alcuni punti sottolineati da questi cittadini giriamo all'assessore Diego Presa le seguenti domande :
1- come si fa a riconoscere in un condominio la famiglia che non effettua correttamente la raccolta differenziata se la raccolta è cumulativa?
2- in mancanza di raccolta porta a porta, anche le persone che, con estrema puntualità e precisione, effettuano la raccolta saranno multate?
3- quale sarà l'importo di tali ammende?
4- non è l'ennesima punizione per le persone oneste e il continuo farla franca di chi ignora l'indispensabile necessità di raccogliere i rifiuti in modo differenziato?
5-Prima di parlare di sanzioni non sarebbe meglio attuare punti fondamentali per raggiungere la raccolta porta a porta spinta?

E' inutile ... proprio non lo vuole capire assessore che una struttura resistente e dinamica si costruisce partendo dalle fondamenta altrimenti la struttura crolla con tutti i costi umani ed economici che ne derivano scaricati sulla collettività. I cittadini ne hanno le scatole piene di essere puniti senza responsabilità solo perché chi dovrebbe costruire la struttura non è in grado di farlo. Con la repressione e la punizione si ottiene solo l'esatto contrario....vogliamo arrivarci a questo 65% di differenziata come avete promesso in campagna elettorale e come impone la comunità europea?
Mediti assessore e buon anno!

Antonella Buscaglia e attivisti M5S Biella