Sì alla Strategia Rifiuti Zero, alternativa agli inceneritori

Il M5S è attivo dal 2007 sul territorio biellese per difendere la salute dei cittadini biellesi. Ci siamo attivati in principal modo per questo motivo, agli inizi del 2008 avevamo avuto infatti come ospite lo scienziato americano Paul Connett (ideatore della Strategia Rifiuti Zero), quando con il centrosinistra al Governo di Comune di Biella, Provincia di Biella e Regione Piemonte si era intenti a valutare se costruire o meno un inceneritore a Cavaglià, nel Biellese.

Antonella Buscaglia, Candidata Sindaco del M5S Biella: "Dopo il tentativo di Fenice ed una delle marce più grandi del Biellese, noi come M5S siamo riusciti a contribuire ad evitare un nuovo inceneritore a Cavaglià con la mobilitazione che generammo. Leggiamo dall'Eco di Biella di lunedì 5 maggio che questa intenzione pare sia tornata attiva. Il benestare di PD e Forza Italia c'è sempre stato per questo tipo di impianti che NON risolvono il problema dei rifiuti e rendono inutile quel grande lavoro di prevenzione che invece stanno facendo istituzioni come il Fondo Edo Tempia e Lilt Biella. Inoltre non è possibile aumentare la raccolta differenziata se si fa uso di inceneritori, che sono fornaci da "sfamare" con la plastica e altri rifiuti indifferenziati".

Antonella Buscaglia, Candidata Sindaco del M5S Biella: "Speriamo che sia solo una boutade quella improvvisata alla Seab e sia senza fondamento. In caso contrario il MoVimento 5 Stelle sarà in prima fila per fermare la costruzione di nuovi cancrovalorizzatori. Le alternative esistono, sono 205 i comuni che ad oggi attuano la strategia "Rifiuti Zero" in Italia per un totale di oltre 4 milioni di abitanti coinvolti. Un esempio che citiamo spesso è Capannori, ma non è il solo. La Strategia Rifiuti Zero significa non solo benessere e ambiente ma anche nuova occupazione, è anche così che intendiamo migliorare la qualità della vita di Biella".

Link di approfondimento:
http://www.biella5stelle.it/forum/download/file.php?id=1039