Passo e chiudo. #AndiamoOltre #VinciamoNoi

Care amiche ed amici che ci seguite, ed anche a quelli che non ci seguono, vogliamo chiarire alcuni punti dopo di che non ritorneremo più nel merito ed andremo avanti, o meglio oltre, come ci piace dire:

1- Decreto vergogna BANCA D'ITALIA, opposizione dura e folkloristica Movimento 5 Stelle: ricordiamo che il decreto rivaluta le 300mila quote di banca d'italia portandole da €0.52 a € 25000 per un totale di 7.5 miliardi, senza costi per le banche obbligando lo Stato a comprare le quote eccedenti il tetto massimo del 3% applicato nel decreto, e innalza il tetto dei dividenti al 6% per circa 4/500 milioni di euro l'anno distribuiti alle banche (ma Banca d'Italia non è una SpA, è invece un istituto di diritto pubblico) a totale carico dei cittadini italiani; APPROVIAMO!

2-GHIGLIOTTINA: democrazia violata...ORRORE! Ha creato un pericoloso precedente;

3- BOTTE alla nostra deputata Lupo con nessuna solidarietà nei suoi confronti dalle cariche istituzionali nè alcuna sanzione al questore Dambruoso di Scelta Civica: DISAPPROVIAMO!

4- INSULTI DA DEPUTATI VERSO ALTRI DEPUTATI (di tutti i gruppi parlamentari, anche il nostro): DISAPPROVIAMO!

5- Post su blog di Grillo: DIVERTENTE, anche se un po' imprudente viste le schiere di frustrati e troll che circolano in rete;
5bis- Commenti sessisti e denigratori: ORRORE!

6- Presidente della Camera, esternazioni in Rai e Twitter con insulti sessisti agli utenti del blog di Beppe Grillo: DISAPPROVIAMO!

Femministe ad personam - Antonella Buscaglia, portavoce M5S Biella

Sono indignata! Dopo aver seguito attentamente le vicende della protesta del M5S contro il regalo fatto dal partito unico al governo di oltre 4 miliardi di euro alle banche ( http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/01/30/imu-bankitalia-se-il-governo-... ), ho visto coi miei occhi lo schiaffo in pieno volto alla nostra Deputata all'interno dell'aula di Montecitorio.

Il deputato Dambruoso di Scelta Civica (ed inviterei tutti le candidate alle prossime elezioni comunali ed europee in tale lista o in liste civetta collegate ad osservare bene i maschi a cui danno appoggio!) promotore anche di una conferenza sulla violenza di genere ( https://www.facebook.com/photo.php?fbid=218811874970218&set=a.1160720785... ) non ha, col suo gesto, difeso la Presidente della Camera come si dice in radio ed in tv, ma ha spintonato e schiaffeggiato ( http://www.youtube.com/watch?v=iOIf70QfIRg ) la nostra Deputata Loredana Lupo solo per affermare la sua ignobile mascolinità.

Il compito dell'opposizione è proprio quello di opporsi alle azioni della maggioranza reputate sbagliate per il popolo italiano, il compito dell'opposizione è far venire a galla inciuci, scambi, poteri forti, decreti truffa, leggi nascoste.

Mai e poi mai avrei immaginato che, per zittire l'opposizione si arrivasse alla violenza.
Mai e poi mai avrei immaginato che si arrivasse alla "tagliola" per zittire l'opposizione.

MASSAROSA (LU), COMUNE VIRTUOSO - QUANDO A BIELLA?

La nostra rubrica #GoodNews prosegue - dopo la puntata su Parma e Pizzarotti ( http://goo.gl/xx2ke3 ) e con lei il nostro viaggio attraverso i Comuni Virtuosi, di cui anche Biella può entrare a far parte se noi cittadini lo vorremo, con il MoVimento 5 Stelle. Questa volta vi parliamo e riportiamo l'esempio del Comune di Massarosa, vincitore nel 2012 del Premio "Comuni a 5 Stelle" dell'Associazione Comuni Virtuosi.

Riportiamo l'articolo che abbiamo recuperato qua:
http://www.comunivirtuosi.org/index.php?option=com_k2&view=item&id=1809:...

MASSAROSA (LU), COMUNE VIRTUOSO - QUANDO A BIELLA?
Massarosa, in provincia di Lucca, è il comune vincitore assoluto della sesta edizione del Premio Comuni a 5 stelle, promosso dall’Associazione Comuni Virtuosi con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, della Regione Lazio e della Provincia di Viterbo. Con 22.500 abitanti circa, si è aggiudicato l’ambito riconoscimento promuovendo una molteplicità di progetti a 360 gradi, dimostrando di portare avanti, nell’ambito delle politiche locali, “una strategia d’insieme – come si legge nelle motivazioni della Giuria – volta a perseguire la sostenibilità del territorio”.

Il "lifting" a Biella non funziona! "Persi" 187mila euro con la "Scuola Marconi"?

Il tentativo della Giunta Gentile di recuperare il credito perso con la cittadinanza in questi 5 anni di governo è evidente ed appare sempre più disperato. Lo si vede ormai clamorosamente dal tentativo di questi ultimi mesi di fare il lifting (vedi Piazza Duomo e non solo) ad una città a cui non basta più il "trucco" per ripartire. Un lifting tra l'altro, come ripetiamo, fatto nonostante le priorità dei cittadini siano invece legate alla necessità di nuovo lavoro stabile e continuativo.

Non è poi più accettabile piangere per dei tagli alle risorse economiche che, come partiti, si è sostenuto di fare in Parlamento. A livello nazionale disfano l'Italia e i nostri Comuni, poi da amministratori se la prendono con chi governa l'Italia. E' un giochetto che non funziona più con noi italiani e biellesi. Lo si è intuito dalle ultime elezioni nazionali in Provincia di Biella, dove il MoVimento 5 Stelle ha ricevuto 27.695 voti alla Camera (1a forza politica del territorio) e 24.020 al Senato (2a forza politica), completamente autofinanziati e con la maggioranza di giornali e Tv in mano ai partiti. Non a caso i partiti temono ormai la semplice esposizione del proprio simbolo e stanno cercando di rifarsi a loro volta il "lifting" tentando di presentarsi come nuovi in fantomatiche liste civiche che tali non sono.

Il M5S Biella intervista i giornalisti di “NewsBiella”

La nostra “redazione” a 5 stelle prosegue senza sosta con nuove interviste. Non siamo stipendiati per farlo, ma è tutto sano volontariato che investiamo volentieri per il futuro di Biella. Giovedì 16 gennaio abbiamo quindi incontrato la redazione di News Biella, in particolare il Direttore Mauro Zola e il caporedattore dell’attualità.

Come negli incontri con gli altri giornalisti locali abbiamo chiesto loro un’opinione rispetto alle problematiche principali di Biella ed una possibile risoluzione alle stesse. Voi vi siete mai posti queste domande? E’ il momento di farlo, questo turno alle amministrative tocca a noi cittadini assumerci la responsabilità di dare le linee guida del futuro di Biella. Noi abbiamo già un programma compilato con l'aiuto di centinaia di cittadini negli ultimi quattro anni, ma è necessario aggiornarlo e arricchirlo con il continuo contributo di tutti.

Queste le proposte che abbiamo raccolto dall’incontro con NewsBiella:
- Riutilizzare gli spazi non più utilizzati, i capannoni. E utilizzarli anche per dare spazio all’imprenditoria giovanile.
- Puntare sulla ferrovia piuttosto che sull’autostrada
- Sviluppare forme di turismo di “nicchia”, come quello religioso.
- Puntare sul tessile di qualità, sulla gastronomia locale, valorizzare i prodotti di alta qualità.
- C’è una svalutazione della figura dell’operaio mentre sarebbe una figura da valorizzare.

Milioni di euro o milioni di idee? Ora serve una città a 5 stelle

Ogni settimana riceviamo dalla cittadinanza ottime idee per migliorare Biella. Nel frattempo la giunta Gentile tenta di rifare il lifting alla nostra Città rendendo ancora più visibile l’incredibile spreco di denaro pubblico iniziato con le giunte precedenti e che non si è arrestato con quella attuale - vedi gli oltre 2 milioni di euro per imbellettare Piazza Duomo, suolo su cui il Comune non ha praticamente mai realizzato eventi di particolare attrattiva turistica e/o artistico-culturale, e iniziativa alla quale la Chiesa di Papa Francesco, professando grande attenzione verso le risorse destinate ai poveri, dovrebbe opporsi. Oppure vedi i 113.000 euro "investiti" per dei cessi pubblici ( http://www.newsbiella.it/2013/11/07/leggi-notizia/argomenti/attualita-1/... ).

Gli “indebitatori” ( http://www.comune.biella.it/sito/index.php?organi-di-indirizzo-politico-... ) di destra e sinistra hanno portato alla città un debito di 56 milioni di euro e ora si ricandidano! Ora serve invece una città a 5 stelle, guidata da un Sindaco capace di portare razionalità nei conti comunali da una parte e creatività e vivacità dall’altra, per il rilancio della vita sociale ed economica. Un anti Gentile quindi? Meglio, Antonella Buscaglia sarà un sindaco pro biellesi!

"Indebitatori pubblici" di Biella e d'Italia che manifestano contro sè stessi? Basta!

La Giunta di Biella deve smetterla di insultare l'intelligenza della cittadinanza biellese. E' roba dell'altro mondo vedere i nostri amministratori pubblici, o meglio "indebitatori pubblici" (56 i milioni di euro di "rosso" di Biella, 3° capoluogo del Piemonte e 8° d'Italia per indebitamento), che manifestano... contro sè stessi! Prima Gentile che cerca in maniera goffa di confondersi tra i manifestanti del 9 dicembre, ora Caldesi e Delmastro che per le vie della città se la prendono con il loro stesso partito che in Parlamento ha votato contro il taglio delle "pensioni d'oro". E questi ultimi cercano consenso tra la cittadinanza diffondendo demagogia ( http://www.newsbiella.it/2014/01/15/leggi-notizia/argomenti/politica-5/a... )!

Il M5S Biella intervista i giornalisti dell’Eco di Biella

Dopo aver incontrato i giornalisti de La Nuova Provincia di Biella e de La Stampa ( http://www.biella5stelle.it/content/il-m5s-biella-intervista-la-stampa-d... ), giovedì 9 gennaio abbiamo avuto il piacere di incontrare la redazione dell’attualità dell’Eco di Biella in compagnia del Direttore Roberto Azzoni per l’iniziativa “Il M5S intervista i giornalisti” che sta proseguendo per raccogliere idee per la città di Biella anche tra coloro che riteniamo dovrebbero essere i più informati sulla nostra città, ossia i nostri concittadini giornalisti. Ogni biellese può dare il proprio contributo.

Ecco quelli che abbiamo raccolto dai giornalisti dell’Eco di Biella:
- Riqualificazione energetica, in particolare delle case inutilizzate (coinvolgendo artigiani e imprese edili e generando un risparmio economico)
- Censimento delle case vuote per ospitare chi ha intenzione di stare a Biella per abitarci, lavorarci, passarci del tempo
- Rivitalizzare le attività laniere
- Alimentare le attività di micro impresa agroalimentare e le imprese tecnologiche legate al web, così come le giovani imprese
- Il Santuario di Oropa considerato come volano di attività diversificate.
- La Cestovia va valorizzata, così come le funivie, sia per chi viene a sciare da fuori Biella, ma anche per offrire un servizio ai cittadini biellesi

Truffatori d’Italia e di Biella: la festa è finita!

Abbiamo tenuto toni tranquilli fino ad ora come MoVimento 5 Stelle, ma certe nefandezze ci fanno veramente inorridire. Il M5S ha proposto l’8 gennaio in Parlamento un taglio degli stratosferici “stipendi d’oro” ( http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2014/01/mozione-pensioni-... ), disgustoso privilegio che la Casta si è conservata per anni fino ad oggi a spese di noi cittadini. E la risposta dei partiti (il Pd di Renzi, il Nuovo Centrodestra di Alfano, Scelta Civica, Udc, Svp, Fratelli d’Italia e Lega Nord) quale è stata? “No, grazie, le nostre pensioni d’oro ce le teniamo care”. Uno schiaffo a milioni di italiani che versano nella povertà e anche a quelli che, lavorando, non arrivano a fine mese.

Sul nostro blog www.biella5stelle.it (e a questo indirizzo: http://violapost.it/2014/01/10/esclusivo-ecco-i-337-deputati-che-hanno-s... ) potete trovare i 337 parlamentari che hanno votato CONTRO alla proposta del M5S, che consisteva nell’applicare un prelievo alle pensioni d’oro ricavando 1 miliardo e 140 milioni per aumentare le pensioni minime di 518 euro all’anno!

#GOODNEWS: La “dieta” Pizzarotti a Parma: debito ridotto di 265 milioni di euro!

Prosegue la nostra rubrica #GoodNews per mostrare le buone pratiche che potremmo realizzare in Comune se avremo il sostegno da parte dei nostri concittadini biellesi.

Oggi vi portiamo l'esempio virtuoso del Comune di Parma, di cui è Sindaco Federico Pizzarotti del M5S.

#GOODNEWS: La “dieta” Pizzarotti a Parma: debito ridotto di 265 milioni di euro!
Un Comune indebitato significa avere minori servizi sociali, scuole, trasporti, ecc. che ricadono sul portafoglio dei cittadini e determinano continui disservizi pubblici. Biella, dalle ultime statistiche pubblicate, risulta indebitata di oltre 60 milioni di euro ( http://www.biella5stelle.it/content/biella-bancarotta ). L'8° capoluogo d'Italia più indebitato e il 3° del Piemonte dopo Torino e Alessandria. Davvero un bel primato generato in questi ultimi 20 anni e rispetto a cui ogni biellese sa ormai a chi dare il merito.

Pagine

Abbonamento a Biella 5 stelle RSS