Ancora il circo con animali a Biella.

Ancora.
Siamo nel 2015, ma purtroppo su certi argomenti, il tempo sembra fermo ad epoche meno "civilizzate" di quanto dovrebbe essere la nostra.
Ancora sofferenza spacciata per arte, o peggio ancora per divertimento. Ancora un esempio di attività diseducativa per i nostri figli.
Ancora lo specchio per le allodole, di una finta calamita, capace di attirare in città chissà quali miriadi di turisti.

Riconosciamo lo stato di Palestina

Palestina

E' inutile nascondersi dietro belle parole, non esistono strade semplici né scorciatoie per arrivare ad una situazione stabile tra Israele e Palestina. Quel che esiste però è una speranza di pace, da perseguire ardentemente con ogni mezzo per far sì che il massacro dei palestinesi nella zona di Gaza abbia fine, per ridare dignità ad un popolo vittima e martire.
Questa strada passa da alcune tappe obbligate ed il riconoscimento dello stato di Palestina, in tal senso, è il primo passo in cui adoperarsi.

L'ATL del nulla

Solo "Expo", si è parlato solo di questa come iniziativa turistica Biellese!
Nessuna proposta e nessuna prospettiva di fronte per risvegliare il nostro Biellese dal torpore in cui è caduto.
La scusa sono sempre i soldi, che mancano, che sono risorse solo per la sopravvivenza.

Tags: 

San Valentino Solidale: quest'anno fate l'amore con il Movimento!

Quest'anno vogliamo proporvi un San Valentino alternativo, i nostri 2 consiglieri comunali Antonella Buscaglia e Giovanni Rinaldi hanno deciso di rinunciare ai loro gettoni di presenza e utilizzarli per una spesa solidale che verrà poi consegnata alla Caritas di Biella. Vorremmo coinvolgere chi volesse darci un aiuto mettendo a disposizione il nostro conto Paypal per una donazione, oppure partecipando direttamente alla spesa solidale organizzata per sabato 14 febbraio alle ore 10e30 con ritrovo in piazza della Provincia!

Aiutaci ad aiutare chi ne ha bisogno, fai una donazione!





Raccolta differenziata: perché gli onesti devono rimetterci?

Alcuni cittadini, da settimane, lamentano il fatto che si siano appesi dei cartelli minacciosi alle porte dei loro ascensori condominiali. Le poco velate minacce annunciano multe per chi non effettua nel modo corretto la raccolta differenziata.

Riportando alcuni punti sottolineati da questi cittadini giriamo all'assessore Diego Presa le seguenti domande :
1- come si fa a riconoscere in un condominio la famiglia che non effettua correttamente la raccolta differenziata se la raccolta è cumulativa?
2- in mancanza di raccolta porta a porta, anche le persone che, con estrema puntualità e precisione, effettuano la raccolta saranno multate?
3- quale sarà l'importo di tali ammende?
4- non è l'ennesima punizione per le persone oneste e il continuo farla franca di chi ignora l'indispensabile necessità di raccogliere i rifiuti in modo differenziato?
5-Prima di parlare di sanzioni non sarebbe meglio attuare punti fondamentali per raggiungere la raccolta porta a porta spinta?

Osservazioni sul Pirogassificatore

Lo scorso 14 dicembre il MoVimento 5 Stelle Biella ha presentato formali osservazioni relative alla procedura di giudizio di assoggettabilità a V.I.A. dell’impianto di cogenerazione, meglio noto come Pirogassificatore, presentato dalla ditta Wood Energy s.r.l.
Tali osservazioni, supportate da oltre 230 firme raccolte fra residenti in città e in comuni limitrofi, si basano soprattutto su perplessità in ordine di tutela della salute pubblica e sulla mancanza di informazione e di trasparenza verso i cittadini.
Inoltre recenti studi hanno dimostrato che l’impatto in termini di polveri sottili per questo tipo di impianto, a parità di potenza erogata, è di circa quaranta volte quelle emesse da un impianto a gas naturale .
Il MoVimento 5 Stelle ha chiesto alla Provincia di sospendere i termini per il rilascio del parere di assoggettabilità a V.I.A. e di informare adeguatamente i cittadini fornendo gli strumenti adeguati per permettere loro di decidere in quale modo approvvigionarsi di energia.
Il MoVimento 5 Stelle ha inoltre invitato la Provincia a prendere contatti con il Sindaco di Biella, città in cui sorgerebbe l’impianto in progetto, il quale si è recentemente impegnato a favore di una corretta informazione su opere pubbliche rilevanti tenendo conto della volontà popolare per le decisioni in merito.
Per tipologia di servizio erogato riteniamo che quest’opera, pur essendo privata, sia indubbiamente di pubblico interesse e, qualora venisse realizzata mediante l’erogazione di fondi pubblici, assimilabile a un’opera pubblica.

Diga in Valsessera, perchè tanta fretta del governo sulla Valutazione di Impatto Ambientale?

Di recente, in Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato l’estratto del provvedimento di Valutazione di Impatto Ambientale del progetto che da tempo cittadini e comitati osteggiano.
"Per questo" annuncia il deputato M5S Mirko Busto (commissione Ambiente) "ho ritenuto importante sollecitare un cenno da parte del ministro Gian Luca Galletti in merito a una possibile anomalia nell’iter autorizzativo".
"Infatti" illustra Busto "all’interno della Commissione che ha effettuato la Valutazione d’Impatto Ambientale uno dei commissari è anche l’autore di uno degli studi presi in esame dalla stessa commissione. Alla luce di tale evidente conflitto, sottolineiamo di nuovo la possibile anomalia dell’iter e chiediamo al Ministro di darci risposte certe in merito".
“La zona della Baraggia, a valle della diga, si trova ai piedi delle Alpi e di conseguenza beneficia di un bacino idrografico immenso – affermano i Consiglieri regionali M5S Andrissi, Bertola e Bono - se bisogna iniziare a fare interventi per tamponare la crisi d'acqua indotta dal cambiamento climatico, allora siamo rovinati. Forse si vuole coltivare il riso anche sui cosiddetti terrazzamenti proglaciali? Una sfida assurda considerando anche i problemi a cui stanno andando incontro i risicoltori di pianura a causa dell'assenza di dazi. Il Consiglio regionale del Piemonte, approvando una nostra mozione, si è già dichiarato contrario a quest'opera. Un aspetto che il Governo non può non tenere in considerazione”.

Cos'è il TTIP?


Sabato 6 dicembre il Movimento 5 Stelle organizza, una conferenza dal titolo: Cos'è il TTIP? Parteciperanno Manlio Di Stefano (Cittadino in Parlamento) e Tiziana Beghin(Cittadina in Parlamento Europeo) entrambi nostri rappresentanti che si occupano di commercio ed affari esteri.
Ci spiegheranno nel dettaglio come il Trattato Transatlantico definirà i criteri nelle relazioni commerciali internazionali Europa -Usa. Questo, sarà argomento che riguarderà tutti noi in diversi aspetti del nostro vivere, la nostra agricoltura, la nostra industria, e anche la nostra tavola, poiché riguarderà anche le norme che si applicano per la salvaguardia del Made in Italy e le importazioni alimentari.

Ritrovo con aperitivo presso il Museo del Territorio alle ore 19:00 (offerta consigliata 10 €) e a seguire alle 20.30 circa si inizierà la conferenza con gli interventi dei nostri portavoce.
Vi aspettiamo numerosi!!

Doppietta in consiglio comunale!

No, non ci siamo portati un'arma in consiglio comunale ma solo due mozioni di buon senso che hanno voluto chiedere la chiara espressione della maggioranza sull'indirizzo politico che li accompagnerà in questo quinquennio.

La prima mozione che chiedeva una chiara e concreta presa di posizione del Comune e di conseguenza della Provincia al NO alla DIGA sul Sessera è passata coi voti della maggioranza e del M5S. Auspichiamo che si definiscano anche i "rapporti" del comune con il Consorzio della Baraggia agendo direttamente sulla delibera 129 del 13/10/2009 rimodulando l'oggetto della delibera che vincola troppo rigidamente il comune di Biella ad "approvare la bozza di protocollo d'intesa che ne costituisce parte integrante per la realizzazione di iniziative di sviluppo del territorio della Baraggia Vercellese e Biellese.

La seconda mozione sulla trascrizione dei matrimoni omosessuali contratti all'estero apre la strada alla doverosa creazione di un registro delle unioni civili a Biella che parta dalle unioni eterosessuali per chiudersi con quelle omosessuali allargando i diritti a tutti coloro che vogliono condividere la vita familiare.
Il tempo è maturo, i diritti sono diritti e per questo innegabili.

Il Movimento 5 stelle attende inoltre di collaborare in commissione con la maggioranza e tutta l'opposizione sulla definizione delle tratte ed orari del nuovo anello urbano "allargato" per poter offrire insieme un servizio efficiente e utile.

Pagine

Abbonamento a Biella 5 stelle RSS