SCANDALO “BONUS” INPS DA 600 EURO

SCANDALO “BONUS” INPS DA 600 EURO
11 agosto 2020 Maria Teresa Troietto

L’emergenza portata dal virus Covid-19 si è trasformata da sanitaria in economica e sono tanti i cittadini che si ritrovano a vivere situazioni di grande difficoltà e di incertezza. Il MoVimento 5 Stelle di concerto con la maggioranza ed il governo, ha messo in campo politiche di sostegno importanti, sono stati stanziati 100 miliardi per sostenere i lavoratori, le imprese, le famiglie e, al contempo, rilanciare l’economia per far ripartire il Paese.
Tuttavia siamo stati costretti ad assistere anche in questi giorni a comportamenti indecorosi, dai furbetti della CIG, tra aziende fittizie o che facevano comunque lavorare i dipendenti, ad aziende inattive che hanno chiesto il fondo perduto, i lavoratori in nero che hanno chiesto il RDC, ed ora i 5 deputati che hanno richiesto il bonus Inps da 600 euro destinato a lavoratori autonomi e partite Iva.
A fronte del lavoro fatto per sostenere chi è davvero in gravi difficoltà, tutto ciò risulta profondamente odioso e insopportabile. Un Paese che deve vincolare le risposte alle emergenze alla morale dei singoli è un Paese fallito in partenza. Forse per non farsi prendere dallo sconforto dovremmo ricordare anche, tutti coloro che con grande senso civico hanno preferito rinunciare ad un sostegno, in favore di chi era davvero in estrema difficoltà.
Certo di fronte a questo pensiero, ci suonano ancora più ipocrite le posizioni che oggi troviamo sui giornali locali biellesi rilasciate da alcuni esponenti politici del territorio, come quelle del vicesindaco Moscarola e dell’assessore Gaggino – assessore che stando al sito del comune di Biella ancora non ha ottemperato agli obblighi della trasparenza di cui art. 13, c. 1, lett. a) e art. 14 del d.lgs. 33/2013 – che, nonostante l’auto-aumento dello scorso luglio, hanno cercato giustificazioni per il bonus richiesto. Alla faccia dei cittadini che hanno davvero faticato tanto per il Covid-19.
Ma la domanda che ci sorge ora è: hanno percepito solo quel bonus?
Contributo a fondo perduto e Bonus Piemonte, ne sono stati beneficiari? A quanto ammontano i contributi ricevuti visto che rivestono una carica pubblica?

Fonte redditi http://www.comune.biella.it/web/node/121
Fonte emolumento http://www.comune.biella.it/web/delibere-giunta-comunale/2019
Dlgc n. 226

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*